Archivio per svedese

E dopo?

Dopo potrò finalmente dedicarmi seriamente allo studio dello svedese. Non mi servirà per trasferirmi, ma per poter leggere in svedese.

…forse ci siamo, finalmente, probabilmente, manca davvero poco

Stoccolma

Tra un mese parto ancora una volta per un breve giro in terra svedese (ho già comprato i biglietti dell’aereo, a proposito, rivoglio la tratta di EasyJet Malpensa – Arlanda, non mi piace quella di RyanAir Orio al Serio – Skavsta).

Questo è il mio quinto viaggio, questa volta ho messo da parte il mio sogno, proprio perchè mi sembra solo un bel sogno. Non vado per cercare di capire come posso stabilirmi lassù con la mia famiglia, vado soltanto per me, perchè Stoccolma mi piace, perchè sto scrivendo una tesi su Stoccolma e sugli svedesi, perchè mi piace viaggiare da sola anche se amo la mia famiglia e quando sono in viaggio da sola vorrei che fosse con me, perchè ho voglia di rivedere volti che vedo una volta all’anno o addirittura ogni due anni,…

Forse sarà la prima visita consapevole, so esattamente cosa voglio fotografare e soprattutto so che questa volta voglio fare tante foto, di solito ne faccio poche, non mi piace sentirmi turista, ma questa volta sì, mi porterò una cartina e un itinerario e un elenco di foto da fare, immagini che per il momento vivono nei miei ricordi, ma immagini che mi servono per meglio rappresentare ciò che scrivo.

Turista consapevole, forse meglio ricercatrice, cercherò conferme alla mia tesi, e ora finalmente ne ho una, e cercherò le tracce dei piani per Stoccolma che si sono succeduti negli anni, e ora li ho studiati, ora i quartieri e le case di Stoccolma mi sono famigliari, devo solo documentarli.

Sarà bello essere turista e non importa se c’è lo splendido sole dell’anno scorso o la piogerellina autunnale a cui mi sono abituata negli anni precedenti.

Spero solo di poter fare un paio di foto da un punto panoramico, so che ce ne sono diversi e cercherò di capire il più adatto.

Un sogno è stato accantonato, ma senza rimpianti e senza recriminazioni, forse un velo di tristezza per quello che sarebbe potuto essere, ma non importa, non ho perso niente da quando ho iniziato a sognare, ho solo guadagnato, ho imparato a conoscere un paese come non mi è mai capitato con nessun altro, ho conosciuto persone meravigliose, ho ascoltato storie interessanti, ho fatto viaggi che non avrei mai fatto.

Vivo ancora in Italia, ma non importa, ormai sto sviluppando ottimi anticorpi a questo paese.

Ho ancora 46 corone dalla mia ultima visita e so che quando tornerò dopo questo viaggio riporterò con me altre corone, un modo per pensare che tornerò presto.

Magari un bel viaggio, un po’ più lungo del solito, insieme a tutta la mia famiglia, campeggiando qua e là.

Meno di 10 giorni in 4 anni per amare una città, un paese e una lingua, se non altro il tempo di permanenza negli ultimi due anni è aumentato…
2/4 dicembre 2008 (2) – Blogfesten antelitteram – da sola – pioggerellina fine e cielo coperto quasi tutto il tempo
25/26 ottobre 2009 (1) – 1° Blogfesten – da sola – pioggerellina fine e cielo coperto quasi tutto il tempo
30/31 ottobre 2010 (1) – 2° Blogfesten – da sola – cielo coperto quasi tutto il tempo
13/17 ottobre 2011 (4) – 3° Blogfesten – con le due piccolette – sole, incredibile splendido sole per tutto il tempo

5/8 ottobre 2012 (3) – 4° Blogfesten – da sola – ???

Au milieu de…

Il mio inglese è decisamente pessimo e milieu per ambiente me lo ero proprio perso, ambiente, per i miei studi (architettura), era environment e basta, sì, sì, decisamente limitato, lo so…

Poi è saltato fuori il miljö svedese, per il suo bellissimo programma ambientale di Stoccolma che sto guardando per la mia tesi, e il mio francese latente si è risvegliato e la translitterazione di milieu francese è proprio miljø.

Sì, lo so, mi lascio andare per un nonnulla, però sono queste le cose che mi fanno rimpiagere di non aver studiato lingue e soprattutto la nascita e la diffusione, mi piacciono le similitudini e le differenze.

Vabbè ora torno al mio environment e al mio miljö.

Lettere a caso?

Ci risiamo, con lo svedese intendo.

Ho ancora le ultime due settimana di malattia da sfruttare fino in fondo e allora ributtiamoci a capofitto sullo svedese.

Penso che giocare a Scarabeo in svedese possa essere relativamente facile, basta mettere vicine le lettere che in italiano non penseresti mai di poterle leggere come una parola di senso compiuto e voilà ecco “omöjlig” che per l’appunto vuol dire impossibile.

Mi sono quasi abituata ai postfissi “en” ed “et” al posto dell’articolo, però quando mi capitano queste parole che proprio non riesco a imparare un po’ mi scoraggio.

Ma tiremm innanz!

Pronuncia alla milanèsa

Fin’ora lo svedese l’ho principalmente letto e ascoltato, ora grazie ad un corso gratuito di Babbel sto provando con la pronuncia…

Un disastro!

Ho la “S” da milanese e quando me lo ha detto una romana millenni fa mi ero pure quasi inorgoglita e ora invece mi da fastidio perchè non riesco a pronunciare una “S” come si deve, mi escono tutte “S” come quella di rosa.

E poi anche tutto il resto, le “E” e le “O”, proprio non ci siamo, a parte che tutto il mondo mi prende in giro per come pronuncio “pollice” anche in italiano, pare che uso una “o” troppo chiusa, mi vengono decenti solo le Ä” e le “Ö”, forse per il francese delle medie o più probabilmente per il milanese passivo di mia nonna.

Decisamente non ho orecchio!!!

Consigli?

…ops! (Catholic country e svedese)

Ho installato TV Fox un plug in per FireFox che permette di vedere canali tv di altri paesi oltre l’Italia.
Ovviamente ho cercato subito la Svezia tanto per vedere…
Ho trovato un solo canale (Kanal 10 – General) e ho captato un paio di parole la cui traduzione potrebbe essere “come Gesù ci può aiutare adesso” (Jesus, hjälp, nu), ho aspettato un po’ perchè non potevo credere che la prima cosa ascoltata e vista in svedese fosse proprio un sermone, l’inquadratura si è allargata e sì, era proprio un sermone.
E io che sto pensando seriamente di chiedere l’asilo politico, dopo gli ultimi exploit del “nostro” premier non me lo possono certo negare…

Lezioni di grammatica svedese

Sempre dal mio Kalle Ankas Pocket, appunti di svedese

reale > realtà
possibile > possibilità
umano > umanità
puntuale > puntualità

verklig > verklighet
möjlig > möjlighet
mänskliga > mänsklighet
punktlig > punktlighet

Cerco consigli su una grammatica di svedese da acquistare online.