Archivio per film & cartoni

E’ natale a casa mia*

Ma a casa mia è ancora Natale! E questo perchè, ormai, il film preferito di Giada è “Festa a casa Muppet”.
Questo film è riuscito a sbalzare Mulan nelle preferenze di Giada dopo decisamente molte settimane di primato incontrastato, primato che deteneva anche nella colonna sonora da sentire in macchina per il tragitto casa-asilo.
E’ un film mio, bellissimo, un film, e non un cartone, perchè protagonista è un attore in carne ed ossa affiancato da tutta la banda dei Muppets che interpreta la storia “Canto di Natale” di Dickens, in assoluto la mia storia di Natale preferita.
Le piccolette chiamano il film semplicemente “Scrooge”, amano molto, Giada in particolare, questa storia in cui il cattivone diventa bravo e non si impressionano per i vari fantasmi (qui i soci defunti di Scrooge sono 2, i fratelli Marley) e spiriti dei natali che compaiono.
E’ un film mio, perchè fa parte della mia collezione di versioni cinematografiche della storia di Dickens (ho anche qualche libro di diverse edizioni).
Per me è inconcepibile un Natale senza guardarne 3 o 4 versioni differenti, ho persino la versione interpretata da Barbie (l’ho guardata una sola volta per dovere).
Quella che amo di più, però, è proprio questa dei Muppets e, quindi, ben venga questo interesse di Giada (che ora ne chiede una copia tutta sua).
L’altra versione che mi piace è il film del 1970, lo guardavo tutti gli anni, l’ultima volta che l’ho visto programmato in tele è stato quando Gaia era arrivata da un mese, era piena notte e io ero sveglia per la pleurite che ancora pensavo fosse solo un mal di schiena insopportabile, Gaia dormiva sulla mia pancia, come sempre, è stato un bel momento, perchè dei dolori alla schiena non ho ricordo, ma il ricordo della tenerezza della mia bimba su di me mentre guardavo il film è indelebile.
L’anno prossimo sarà il tempo di leggere la storia originale, magari in lingua originale…

*citazione da L’Era Glaciale 3 – L’alba dei dinosauri
Verso cantato da Crash e Eddie dopo aver respirato il gas esilerante attraversando l’Abisso della morte.
Annunci