Archivio per ottobre, 2013

Corso OSS

Ieri sera ho conosciuto i nuovi compagni di avventura.

E’ iniziato il mio corso OSS, nuovi studi, nuova professionalità da acquisire e speriamo si aprano nuove possibilità di lavoro, tra un anno, quando finirà il corso.

Qualche ragazzina e ragazzino e molti over 40 e uno di 60 a cinque anni dalla pensione.

Uno spaccato dei senza lavoro dell’Italia di oggi e tante storie diverse di gente che ha dovuto ricominciare mille volte.

Quello che più mi ha colpito è stata una ragazza di 19 anni che ha già perso le speranze di poter fare il lavoro per cui ha appena finito di studiare.

…e il 60enne costretto ha studiare per un anno per sperare di trovare un lavoro per gli ultimi anni di pensione, licenziato perchè disabile (porta delle protesi acustiche)…

Già, in Italia non si può licenziare un disabile… e nemmeno una donna perchè madre… Ma al mio compagno di corso è successo, a me anche e anche ad altre mie compagne di corso…

Annunci

ADA

image

Primo giorno di ADA.

ADA è il mio progetto, ci seguirà quest’anno scolastico per un’ora alla settimana, vedremo durante l’anno se riusciamo ad aggiungere un’altra ora al venerdì o nel week end.

ADA è Atelier Des Arts, il nome è pomposo e vuole diventare il nostro laboratorio di creatività.

Sarà un percorso che si svilupperà in 15 unità, ogni unità potrà essere suddivisa in più lezioni.

Il percorso sarà un viaggio da carta e matite al digitale attraverso tecniche tradizionali e tecniche digitali. Quindi pittura, fotografia, che già si pone a metà strada, fotoritocco e computer graphic. Verranno, inoltre, mostrati esempi di storia dell’arte e probabilmente faremo anche un’uscita didattica in un museo d’arte.

L’obiettivo sarà la creazione di un libro che racconti la storia di due animali differenti, il libro sarà come uno scrap book da trasformare in ebook utilizzando gli strumenti informatici adatti.

La prima lezione della prima unità ci ha visto raccogliere immagini dell’animale scelto e la loro composizione in un disegno a mano libera che dalla prossima lezione verrà colorato prima a matite e poi a tecnica libera, probabilmente pittura a olio, poi proveremo anche gli ecoline.

E’ stata posta particolare attenzione al disegno dell’animale e a osservare e riportare le corrette proporzioni.

Gaia ha scelto il canguro e probabilmente la zebra.

Giada ha scelto il cavallo e il koala.

Io proverò con elefante ed aquila.

Ho preparato un cartello con scritto ADA – Atelier Des Arts e l’ho attaccato sul muretto vicino al tavolo dove si svolgeranno le lezioni, mi sono posta alle mie bimbe come se stessero seguendo un corso vero e hanno risposto in modo incredibile, mi hanno ascoltato senza fiatare, divertendosi e facendomi domande sensate, impegnandosi come se fossi per davvero una delle loro maestre.

La prima lezione le ha lasciate entusiaste, abbiamo spesso disegnato insieme, ma questa volta mi sono proposta nella veste di insegnante e questo ha fatto una differenza incredibile.

Abbiamo preparato un cassetto per riporre i materiali prodotti durante il corso e appena il papà è tornato a casa lo hanno sommerso con tutto quello che era successo in una sola piccola ora.

Il programma è pronto, il logo quasi e la prossima volta il cartello da appendere sarà più colorato.

Bilancio dopo 4 mesi

Ormai sono 4 mesi dal licenziamento.

Per certi aspetti la cosa migliore che mi sia capitata quest’anno.

Mi sto riprendendo la mia vita, ho ancora molte difficoltà perchè il buco nero è dietro l’angolo, anzi è sempre un passo davanti a me e in questo momento di incertezze è troppo facile raggiungerlo. Stare con le bimbe in modo rilassato mi piace, al mattino non ho fretta, non devo correre a prendere il treno, non le devo svegliare all’alba, andiamo a scuola in bici, è tutto molto più rilassato.

Al pomeriggio non devo preparare subito da mangiare, torniamo in bici, possono fare merenda, possono giocare, se abbiamo voglia ci possiamo fermare al parco per una scivolata e un giro di altalena.

E poi ci sono i compiti, ci divertiamo a studiare insieme, la mia attenzione è tutta per loro, stiamo iniziando ad utilizzare le mappe mentali ed è divertente scrivere e disegnare insieme, studiare diventa un gioco, tutto diventa facile.

E poi ricominciamo con il corso d’arte, da lunedì prossimo, il martedì e il giovedì sono impegnati dal karate e il mercoledì e il venerdì dalla pallavolo, il sabato e la domenica compiti e altre ed eventuali.

E io lavoro, studio e imparo a suonare il sax, di giorno, mentre le bimbe sono a scuola. Tra un paio di settimane, alla sera, avrò il mio corso OSS, perchè non si sa mai che lavoro si dovrà fare.

Un passo per volta, un giorno dopo l’altro,…