Alzheimer

Da qualche anno questa malattia ci accompagna.
Mia suocera ha iniziato con i primi segni qualche anno fa, alla’inizio si conoscevano con il suo modo di essere, tipo ripetere centomila volte se avevamo mangiato abbastanza.
Ma ora è proprio evidente. Se ne sono accorte anche le piccolette, sanno che la nonna ha una malattia che le fa dimenticare le cose e per questo chiede le stesse cose ogni secondo.
È pericoloso lasciare le pentole sui fornelli, se passa lei è la vede accende il gas qualsiasi cosa sia e qualsiasi ora sia, è successo a Natale. Mio suocero aveva lasciato un pentolino con le polpette al sugo e lei, verso le 4 ha pensato di accenderlo, ovviamente nessuno si è accorto che era andata in cucina, eravamo tutti in sala con le piccolette che guardavano i loro regali, dopo un po’ l’odore di bruciato ha raggiunto la sala. Pentola da buttare, ma soprattutto pericolo scampato.
È una malattia che mi spaventa, lei vive in un mondo parallelo, non è con noi nemmeno quando è nella stessa stanza, non sembra come nei film, non c’è nessun momento in cui sembra rendersi conto di quello che le accade, è altrove sempre.

No comments yet»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: