Archivio per settembre, 2012

Prima B, la scuola è iniziata

Giadina oggi ha finito la sua settimana di benvenuto a scuola, questo significa che da domani inizierà a fermarsi a pranzo e uscirà come Gaia alle 16.30.

Oggi hanno suddiviso i bimbi per classe, in questi giorni hanno avuto modo di conoscere tutte le maestre delle 3 sezioni e a Giada ne piacevano in modo particolare due e avrebbe voluto quelle. Io e Rob abbiamo solo avuto modo di vederle e sembravano quelle con il viso più dolce e sinceramente speravamo anche noi che le capitassero quelle.

E così è stato Giada ha le maestre che voleva, ora speriamo che continuino a piacerle e soprattutto speriamo che la scuola continui a piacerle…

Concilia…Che? NO

Oggi ho avuto la risposta dei miei capi alla mia richiesta di tempo concentrato.

NO! Nemmeno temporaneamente.

Dove lavoro io conciliazione è un insulto per loro e un miraggio per chi è genitore.

Da lunedì userò tutti i permessi e rol che ho a disposizione, poi vedremo…

…quasi quasi era più flessibile il lavoro in nero…

Perchè tutto deve essere sempre così complicato?

Concilia…Che?

Antefatto
Sabato, dopo quasi tre mesi, il Comune ha detto che il servizio di post-scuola non si può fare, sono rimaste solo tre richieste delle tredici iniziali (e due sono le nostre).
Le bimbe usciranno da scuola tutti i giorni alle 16.30.
Io esco alle 16 e ho un’ora e mezza di strada…

Fatto
Ho richiesto ai miei capi di poter compattare le ore, fare 6 ore continuate senza pausa pranzo per poter uscire alle 15 ed essere così fuori dalla scuola alle 16.30.
La prima risposta è stata “ci rimette sempre il lavoro”, considerando che fino a settimana scorsa le bimbe passavano 10 ore all’asilo e si alzano alle 6 e mezza del mattino, direi che proprio questa risposta non c’entra nè con me nè con la mia richiesta…
Un altro capo si è preso del tempo per valutare le possibilità…

Conciliazione? In Italia è solo una brutta parola, e i datori di lavoro lo considerano un insulto…

La ghepardina e la koalina

Sabato sera abbiamo partecipato alla nostra prima corsa in famiglia.

Personalmente per diversi anni ho partecipato alla Stramilano, sono riuscita a trascinarci anche il marito in un paio di occasioni, ma con le piccole non avevamo mai fatto niente del genere.

L’occasione si è presentata con una Stranotturna organizzata nel nostro paesello in mezzo al nulla.

Partenza alle 21 per un percorso di 5km.

Gaia e Giada si sono messe in pole position tenendosi per mano, io e il papà poco dietro attenti a non perderle di vista.

Poi l’exploit, dopo i primi 500 metri, Gaia corre come un ghepardo (l’ultimo animale preferito) e lascia la mano di Giada, il papà cerca di starle dietro (con poco successo, gaia è costretta spesso a rallentare per aspettarlo). Giada viene da me, che non ho mai imparato a correre, io sono più da marcia e dopo pochi metri con la scusa che le fa male il fianco assume la sua posizione da koala, per l’occasione diventa mamma con figlia sulle spalle.

Risultato:
Gaia e papà terminano il percorso correndo in un tempo record (è la prima gara, quindi è già un record) di 20 minuti

Giada e mamma terminano il percorso camminando, con Giada sulle spalle, in un tempo record di 35 minuti

Alleneremo Gaia per la corsa e cercheremo qualcosa di più tranquillo per Giada…

Stoccolma

Tra un mese parto ancora una volta per un breve giro in terra svedese (ho già comprato i biglietti dell’aereo, a proposito, rivoglio la tratta di EasyJet Malpensa – Arlanda, non mi piace quella di RyanAir Orio al Serio – Skavsta).

Questo è il mio quinto viaggio, questa volta ho messo da parte il mio sogno, proprio perchè mi sembra solo un bel sogno. Non vado per cercare di capire come posso stabilirmi lassù con la mia famiglia, vado soltanto per me, perchè Stoccolma mi piace, perchè sto scrivendo una tesi su Stoccolma e sugli svedesi, perchè mi piace viaggiare da sola anche se amo la mia famiglia e quando sono in viaggio da sola vorrei che fosse con me, perchè ho voglia di rivedere volti che vedo una volta all’anno o addirittura ogni due anni,…

Forse sarà la prima visita consapevole, so esattamente cosa voglio fotografare e soprattutto so che questa volta voglio fare tante foto, di solito ne faccio poche, non mi piace sentirmi turista, ma questa volta sì, mi porterò una cartina e un itinerario e un elenco di foto da fare, immagini che per il momento vivono nei miei ricordi, ma immagini che mi servono per meglio rappresentare ciò che scrivo.

Turista consapevole, forse meglio ricercatrice, cercherò conferme alla mia tesi, e ora finalmente ne ho una, e cercherò le tracce dei piani per Stoccolma che si sono succeduti negli anni, e ora li ho studiati, ora i quartieri e le case di Stoccolma mi sono famigliari, devo solo documentarli.

Sarà bello essere turista e non importa se c’è lo splendido sole dell’anno scorso o la piogerellina autunnale a cui mi sono abituata negli anni precedenti.

Spero solo di poter fare un paio di foto da un punto panoramico, so che ce ne sono diversi e cercherò di capire il più adatto.

Un sogno è stato accantonato, ma senza rimpianti e senza recriminazioni, forse un velo di tristezza per quello che sarebbe potuto essere, ma non importa, non ho perso niente da quando ho iniziato a sognare, ho solo guadagnato, ho imparato a conoscere un paese come non mi è mai capitato con nessun altro, ho conosciuto persone meravigliose, ho ascoltato storie interessanti, ho fatto viaggi che non avrei mai fatto.

Vivo ancora in Italia, ma non importa, ormai sto sviluppando ottimi anticorpi a questo paese.

Ho ancora 46 corone dalla mia ultima visita e so che quando tornerò dopo questo viaggio riporterò con me altre corone, un modo per pensare che tornerò presto.

Magari un bel viaggio, un po’ più lungo del solito, insieme a tutta la mia famiglia, campeggiando qua e là.

Meno di 10 giorni in 4 anni per amare una città, un paese e una lingua, se non altro il tempo di permanenza negli ultimi due anni è aumentato…
2/4 dicembre 2008 (2) – Blogfesten antelitteram – da sola – pioggerellina fine e cielo coperto quasi tutto il tempo
25/26 ottobre 2009 (1) – 1° Blogfesten – da sola – pioggerellina fine e cielo coperto quasi tutto il tempo
30/31 ottobre 2010 (1) – 2° Blogfesten – da sola – cielo coperto quasi tutto il tempo
13/17 ottobre 2011 (4) – 3° Blogfesten – con le due piccolette – sole, incredibile splendido sole per tutto il tempo

5/8 ottobre 2012 (3) – 4° Blogfesten – da sola – ???