Archivio per dicembre, 2011

Autoritratti

Gaia ha ricevuto un’agognata macchina fotografica.

Potrei fare un confronto tra quando, circa 35 anni fa, ho ricevuto io la mia prima macchina fotografica e la macchina fotografica di Gaia.

Io, la macchina e un rullino da 36 foto, Gaia in poco più di 24 ore ha fatto più di 350 foto (belle e brutte) che si possono vedere subito sul pc e non dopo giorni di attesa. Generazione digitale…

E’ strano essere fotografati da lei, vedersi con i suoi occhi, ancora un po’ incerti, ancora in fase di sperimentazioni.

Questo è uno dei sui primi autoritratti, ovviamente mi piace

I morgon, om…

Domani, se…

Domani avrei dovuto discutere la tesi, la mia nuova tesi sul quartiere modello in Europa, guardando molto alla Svezia e a Stoccolma.

Ma sono indietro ed è l’ennesimo rinvio. A differenza del solito ci sto lavorando molto e mi sta anche piacendo molto e ho una relatrice che mi segue.

Ancora un rinvio per una, mille e nessuna ragione. Di certo c’è la mia difficoltà a scrivere dopo che per anni non ho scritto altro che dei post che di scientifico hanno ben poco, tutti incentrati sul mio essere in divenire, essere mamma, essere lavoratrice, essere persona, essere… Difficile anche trovare il tempo per scrivere, la sera dopo averle messe a letto di tempo ce n’è davvero poco, un po’ in treno, quando non si viaggia in piedi, e nel week end, tra poco c’è Natale e qualche giorno nella prima settimana del prossimo anno si recupera. E’ una bella avventura, impegnativa, ma arricchente, fine a se stessa, forse, vedremo, magari no, non so…

Però, ci siamo per la prossima sessione, che sarà ad Aprile. C’è metà del primo capitolo, una parte consistente del quarto (quello sulla Svezia) e tanti approcci per gli altri, bibliografia e indice ancora da sfoltire, una buona parte di schede bibliografiche,… E soprattutto, sto cominciando ad avere metodo, dopo aver tanto girato in tondo facendo tutto e niente, ora sto acquisendo un metodo che forse mi permetterà di procedere un po’ più spedita nelle prossime settimane. Si accettano suggerimenti e consigli…

I morgon, om…

Vabbe’, niente rimpianti…