Jante insegna

Alcune considerazioni post Blogfesten.
Ha ragione Jante, chi credo di essere?
Pensare di trasferire una famiglia in un paese dove non abbiamo radici, ma solo alcune affinità, non è facile, soprattutto perché non abbiamo niente da offrire a questo paese, abbiamo solo una quasi laurea in architettura con una decennale esperienza in banale programmazione asp, e quasi trent’anni da operaio, e due figlie che speriamo diventino meglio di noi, più brave, più determinate, più preparate.
Tutti i partecipanti al Blogfesten avevano molto più di noi da offrire al paese ospitante, lauree interessanti, studi interessanti, personalità e preparazione.
Noi non abbiamo nemmeno capitali che ci permettano di provare.
Non è un vero e proprio abbandono del “progetto SE”, però, di sicuro bisogna guardare obiettivamente la realtà.
Di tutto questo mi resta la conoscenza meno superficiale di un paese interessante che fino a due anni fa mi era praticamente sconosciuto, l’approccio ad una lingua con strani suoni che è sicuramente molto più musicale di quanto mi aspettassi, e l’aver conosciuto e incontrato persone speciali, generose, ricche di esperienze interessanti.
Mi rimane anche la volontà di migliorare, migliorare si può sempre, anche a 41 anni, anche con una vita che sembra incastrata e che sicuramente è stata condizionata da eventi esterni, c’è una laurea che mi aspetta, la possibilità di migliorare le mie conoscenze lavorative, la possibilità di crescere.
La certezza che devo offrire possibilità alle piccolette e fargli vedere che c’è un mondo fuori da qui che le aspetta.
Hej då! Vi ses!

Annunci

7 commenti»

  Alex wrote @

Io ho cambiato vita a 39 e mezzo. Ora ne ho 41 e mezzo e sono qua.
Non è tutto oro quel che luccica e io manco pensavo di finirci in Svezia ma è andata così…
: )
Alex

  ondainlove wrote @

sì… soprattutto per offrire possibilità alle piccole…

  Eleonora wrote @

Ciao Orma!
Credo sia comunque utile avere un ”altrove”, un punto di fuga virtuale a cui fare riferimento per meglio definirci e strutturarci hic et nunc.
un bacio alle piccole
y mucha suerte!
:-)

  Morgaine le Fée wrote @

“soprattutto perché non abbiamo niente da offrire a questo paese, abbiamo solo una quasi laurea in architettura ”

Chiamalo niente.
Questo Paese, tra i suoi peggiori difetti, ha un bisogno tremendo di architetti con creativitá, che producano edifici belli e vivibili.
Il giornale locale dell’Ultima Thule fa vedere ogni tanto gli ultimi progetti per le nuove opere del centro.
Da piangere, ti assicuro. Gli architetti locali si sono tutti laureati nella DDR, e la gente si lamenta di questo scatolame cupo.
Vieni qui a salvarci, lo dico senza ombra di ironia, altro che lasciar perdere!

  balorso wrote @

Perche???

E’ forse sceso un arcangelo con la spada fiammeggiante e ti ha detto: “metterai radici qui e non ti sposterai manco di un passo!! “??

  TopGun wrote @

Never give up!
questo sarebbe l’errore più terribile che potresti commettere.

  Sara wrote @

Bel post! E bella è la tua voglia di fare, di migliorarti, di crescere. Mi ci rivedo molto nelle tue parole .. Ti auguro il meglio !!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: