Amarsi

Oggi ho fatto la “voce della mamma”…
A pranzo ero seduta in un locale a leggere e mangiare, nel tavolo a fianco 2 ragazze stavano ripassando la loro lezione, o forse preparavano la maturità. Le ascoltavo mentre veloci esponevano concetti conosciuti, forse un po’ troppo veloci, ma forse avevano un po’ di cose da preparare.

All’improvviso il telefono di una delle due suona e la sento dare mille spiegazioni sul perchè era lì, in quel locale con la sua amica a studiare, penso che la sua mamma sia un po’ troppo stressante e mi riprometto di non fare così con le mie quando avranno 18 anni o giù di lì.

Poi capisco che non sta parlando con la madre, ma con il suo ragazzo e questo mi fa venire la pelle d’oca e un brivido che corre sulla schiena. No, non può essere, è una ragazza carina, non può essere vero, poi la ragazza piange e si scusa con il ragazzo. Mette giù e ha ancora le lacrime agli occhi.

Mi alzo la raggiungo e parliamo un po’.

Mi sono sentita mamma e adolescente allo stesso tempo.

Spero di essere il suo tarlo per un po’, spero che riesca a liberarsi da questa gabbia, spero che riesca a farsi aiutare, spero di non leggere mai il suo nome negli articoli di cronaca, spero che lei e la sua amica riescano a viaggiare insieme e libere, spero che riescano a vivere i loro sogni.
Spero che riescano ad amarsi e poi troveranno l’amore, quello vero e non la maschera della gelosia, che non è amore, ma solo violenza. Una violenza subdola che spegne i sogni.

Non mi è mai capitato di sentirmi così partecipe, nè di ascoltare le conversazioni altrui, ma erano troppo vicine e poi la solita frase “potrebbero essere le mi figlie”, effettivamente sì e ho più del doppio dei loro anni, non so perchè, ma davvero mi sembra uno spreco enorme che due vite così potenzialmente belle si lascino chiudere in gabbia nella speranza che i loro aguzzini cambino, non sono riuscita a starmene lì con il mio libro e sentire due vite buttarsi via senza far nulla.

Spero che riescano ad amarsi più di così.

Advertisements

5 commenti»

  ondainlove wrote @

credimi, orma, anch’io mi sento spesso come te: mamma e adolescente nel contempo.

  TopGun wrote @

diceva un comico “sono tempi bastardi”, scusate la volgarità della battuta.

stiamo tutti perdendo la bussola.
non so che succede.

posso dire che di contro ci sono pure uomini normali, che incontrano ragazze sbagliate.

Se da un lato ci sono ragazze che sono vittime, dall’alto ci sono ragazze carnefici.

Il discorso che fai tu, ed è un dato triste a prescindere, potrebbe essere fatto senza riferimenti particolari all’uno o all’altro sesso.

Un mio amico dopo la laurea doveva partire, fare un master, vivere all’estero due anni, vedere il mondo….
poi si è fidanzato.

dall’estero ha cominciato a pensare a Milano…adesso invece è a Roma a fare il master.
man mano si avvicinerà sempre di più fino a cercare qualche attività da svolgere sotto casa della ragazza.

terribile.

abbiamo perso la bussola.
spero che grazie a te, la ragazza che hai incontrato riesca a ritrovare la sua rotta.

  Micol wrote @

Sai che secondo me avranno apprezzato anche le due ragazze il tuo gesto? sei una persona molto sensibile!

  Carin wrote @

Hai fatto bene! Brava! Non è facile “intramettersi” così ma è molto importante! Può cambiare la vita di quella ragazza. Spesso o non sanno che può essere differente, e spesso anche i genitori sono sulla parte del fidanzato, o non sanno niente e la ragazza non racconta niente a loro. Sai quante conversazioni così ho quasi ogni giorno con ragazze qui a scuola visto che abbiamo tantissimi allievi che vengono da altre culture…

  wrote @

Purtroppo sempre più ragazze vivono questa situazione, a me capita di conoscerne tante e sono semplicemente allibita. Non so come nè quando le donne siano tornate indietro di anni, decenni…che esempio saranno le loro madri, mi chiedo? Accettano di essere “possesso” come se fosse cosa naturale, rinunciano spontaneamente a qualunque diritto e sono spesso le più crudeli (almeno verbalmente) con quelle donne che invece reclamano la loro libertà di pensiero e di azione. Per fortuna non tutte sono così, ma mi accorgo che questo “fenomeno” è tra le teen agers in preoccupante, quanto silenziosa, crescita…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: