Questa prima volta

In questi giorni di feste, di non lavoro fuori casa, preceduti dai giorni lenti dell’ospedale, ho finalmente affrontato seriamente la mia tesi, dedicandole il tempo necessario e sono riaffiorate le mie paure di questa prima volta.
La paura di non riuscire, la paura di non essere in grado, la paura di affrontare cose che non so capire, la paura di non essere abbastanza brava,… per sminuirmi ancora un po’ sono sempre in tempo…
Ma le paure vanno affrontate e, finalmente, ho scritto un po’, non ho ancora finito ovviamente, ma (ri)finalmente, ho affrontato il cuore di quello che dovrebbe essere la mia tesi e sono anche a buon punto del sito internet che rappresenterà la parte progettuale della tesi (sì, la laurea è in architettura lo stesso e non in informatica come potrebbe sembrare).
Almeno ora c’è una base e non solo idee che vagano scollegate nella mia testa.
Ho imparato, ancora una volta, che le paure vanno affrontate, che a piccoli passi si può e si deve procedere, la paura annichilisce e immobilizza, i piccoli passi, invece no. Banale, lo so, ma ci devo sbattere il muso ogni prima volta.

2 commenti»

  Mamma Cattiva wrote @

Non è mai nulla banale, ahimè, per questo c’è la fottuta paura. Fatti spingere dalla paura, girati e ringhiale addosso, poi riparti con il suo stesso ghigno. Forza Orma. Se arrivi infondo vengo a trovarti e ci ubriachiamo insieme :)

  Morgaine le Fée wrote @

Grattis! :)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: