Caro papà (forse)…

Ecco, io ho questo indirizzo del mio presunto padre e non ho trovato un telefono, lui abita a circa 600km di distanza, è escluso quini un possibile appostamento sotto casa.
L’ideale sarebbe cercare un contatto almeno per lettera, la classica lettera che poi sarà recapitata da un postino.
Ma come si inizia una lettera ad un padre (presunto, innocente fino a prova contraria) che ti ha visto per un’unica volta a tre mesi di vita e che non ti ha riconosciuto e nemmeno ti ha preso fra le braccia?
E poi che gli scrivo? Che vorrei vederlo allo specchio?

Perchè alla fine è solo questo che voglio, se lui è davvero mio padre, io voglio solo vedere quanta faccia di lui c’è nella mia e niente più.

Tutto questo solo perchè ieri mi hanno confermato che l’indirizzo che già possedevo è proprio il suo.
Ho letto con molta attenzione i vostri sempre graditi commenti e rispondo qui. Non mi aspetto ovviamente niente, quello che vorrei vedere e riconoscere è proprio il suo viso, così come ho riconosciuto il viso delle mie bambine appena nate, qualcosa che chi ha genitori da sempre forse non riesce a comprendere fino in fondo, questa “urgenza” di solito è molto comune nei figli adottati e non a caso.
Io scrivo “forse” solo perchè non ho ovviamente la prova del DNA, ma la data di nascita di questo forse padre coincide molto (è dell’anno che pensavo), il cognome è un cognome raro, molto raro, davvero difficile pensare ad un’omonimia e l’indirizzo del ’69 di cui sono a conoscenza coincide nella storia di questo presunto padre. L’unica possibilità che non sia lui è solo quella che mia madre avesse un’altra storia contemporanea, però, questo mi sento di escluderlo. E’ presunto, ma in effetti manca solo la prova del DNA, o uno specchio…

6 commenti»

  smile1510 wrote @

è una questione così delicata… come scrive micol, non aspettarti nulla. ti abbraccio

  Stefania wrote @

Orma … che forza queste tue parole… la forza di percorrere una strada in salita , piena di difficoltà. Non è facile ciò che stai facendo… una lettera al proprio presunto padre sconosciuto si scrive col cuore… tutto ciò che dirai andrà bene , lo hai dentro dunque buttalo giù sul foglio come viene… Incrocio le dita per te , spero che nessuna delle tue anche piccole aspettative venga delusa …un abbraccio !!!!!!

  dannella wrote @

ciao, ben ritrovata anche di qua! Mi è difficile immedesimarmi nel tuo dubbio, nel tuo desiderio di ritrovare tuo padre. Forse perché non sei sicura che sia lui, forse perché lui non ti ha voluto, forse… non lo so. Facile dirti che se non ti ha cercata in tutto questo tempo, di te non se ne fa nulla, e tu rischi solo che di farti del male. Ma so di non averne il diritto, la vita è tua, il padre è (forse) il tuo, e devi fare ciò che senti sia giusto per te. Solo, stai attenta! molto attenta!!!

  maria wrote @

ciao, è chiaro che dobbiamo venir qui ormai.
mi abituo presto.
che gli scrivi..che lo vuoi vedere, perchè (forse) sei sua figlia. ti par poco?

  Sybille wrote @

…qualunque cosa farai, abbi cura ti te…

  micol wrote @

segui il tuo cuore, se è quello che vuoi scrivigli senza aspettarti nulla…. che in fondo le maggiori delusioni sono dovute alle nostre aspettative. In bocca al lupoooo qualunque sia la tua decisione!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: